i Fenici

By Luckyjor

La Civiltà

 

 

 



British Museum
Stele Punico-Fenicia, bassorilievo su calcare, da Cartagine, Tunisia; II - I Sec. a.C. H: 75 cm, La: 38 cm, Peso 48 Kg.


Sino a non più di venticinque anni orsono, la nostra conoscenza della Civiltà Fenicia era assai limitata tanto che la stessa esistenza e consistenza di un' Area complessivante definibile come Fenica, era oggetto di discussione. Ora assistiamo ad una vera e propria "riscoperta" dei Fenici, legata sopratutto a nuovi importanti ritrovamenti nonchè ad un rinnovato e consequenziale interesse per una Civiltà ora totalmente ripensata, ridefinita e giustamente rivalutata. Si sono, in pratica ricercate testimonianze della Civiltà e non solo, come in passato, incontrate casualmente; sono state definite con precisione le Aree Archeologiche con le loro caratteristiche e la loro incidenza storico- archeologica. Purtroppo le vicende belliche legate all' area Libano-Palestinese, hanno notevolmente ridotto le possibilità di ricerca nella "Terra" che corrisponde alla Madrepatria dei Fenici, ma nonostante tutto, si sono notevolmente sviluppati gli scavi a Cipro (zona di Kition) che era un' importante colonia Fenicia nel Mediterraneo orientale; notevolmente superiori sono le scoperte effettuate nell' Area occidentale, in Tunusia, dove sono state trovate vestigia di una città punica per non parlare dei nuovi scavi a Cartagine promossi dall' Unesco. In Siclia di notevole importanza sono gli scavi effettuati a Mozia mentre in Sardegna, a Sulcis, Antas e, soprattutto a Tharros, sono venuti alla luce importanti insediamenti Fenici con notevoli ritrovamenti di reperti di raffinata fattura. In Spagna, sulla Costa del Sol, scavi spagnoli e tedeschi hanno fornito ampia documentazione della presenza di colonie fenice fin dall' VIII Sec. a.C. E' così che le conoscenze, oggi, di questa grande Cultura Mediterranea, la sua definizione storico-culturale, la religione, la vita sociale e l'arte, ci sono pienamente note al pari della grande influenza che questo Popolo di intrepidi Navigatori ha esercitato sullo sviluppo di tutte le Civiltà del Mediterraneo.

 

 

I Popoli del Mediterraneo al tempo dei Fenici .Disegno di L.Jori

Legenda

Città Fenice: 1= Biblo, 2= Sidone, 3= Tiro

Colonie/Punti Commerciali: 4= Alessandria, 5=Leptis, 6= Oea, 7= Sabratha, 8= Hadrumentum, 9= Cartigine/Utica, 10= Hippo
Regius, 11= Lixus, 12= Gadir, 13= Malaka, 14= Abdera, 15= Cartagena, 16= Ibiza, 17= Segunto, 18= Tharros, 19= Palermo
20= Mozia, 21= Selinunte, 22= Malta, 23= Kition 









Area Siro-Palestinese (Fenicia), e principali città - XIV e XIII Sec. a.C. .Disegno di L.Jori
           

 

LE PRINCIPALI CITTA' FENICE NEL MEDITERRANEO - 500 a.C.

PRINCIPALI CITTA' IN FENICIA
ODIERNA
ATTUALE NAZIONE
ARADO
BIBLO
BERITO
SAIDA
TIRO
ARWAD
JIBEIL
BEIRUT
SIDONE
SOUR
LIBANO
PRINCIPALI COLONIE FENICE
ODIERNA
ATTUALE NAZIONE
TAMASSOS
KITION
LEFKOSIA
LARNAKA
CIPRO
LEPTIS
OEA
SABRATA
HOMS
TRIPOLI
SABRATHA
LIBIA
CARTAGINE E UTICA
THAPSOS
HIPPO ACRA
TUNISI
RAS DIMASSE
BINZART
TUNISIA
CIRTA
ICOSIUM
COSTANTINA
ALGERI
ALGERIA
TINGI
LIXUS
MOGADOR
TANGERI
LARACHE
AGADIR
MAROCCO
GADIR
MALAKA
EBUSUS
RUSADDIR
CARTAGENA
SAGUNTO
CADICE
MALAGA
IBIZA
MELILLA
REGIONE DELLA MURCIA
REGIONE DI VALENCIA
SPAGNA
MARSAXLOKK
RABAT-MEDINA
MARSAXLOKK
RABAT-MEDINA
MALTA
MABBONATH,PANORMO (SICILIA)
MTW (SICILIA)
KAFRA (SICILIA)
THARROS (SARDEGNA)
KARALIS (SARDEGNA)
NORA (SARDEGNA)
SOLKI (SARDEGNA)
BITHYA (SARDEGNA)
PALERMO
MOZIA
SOLUNTO
CABRAS
CAGKIARI
PULA
SAN ANTIOCO
DOMUS DE MARIA
ITALIA

RITORNA AD INIZIO PAGINA